A tutti i principatesi. . .

Ci abbiamo lavorato per oltre un anno. Con costanza ci siamo riuniti ogni settimana anche per più giorni, per discutere le priorità da affrontare, confrontarci sui bisogni manifestati dalla gente.

Abbiamo coinvolto dall’inizio i cittadini, spinto attraverso video messaggi, appelli sui social, tramite passaparola i principatesi ad aprirsi, comunicare richieste e necessità.

L’abbiamo fatto perché nessun programma amministrativo può avviarsi e realizzarsi se non si procede in maniera congiunta e coesa con la comunità, afferrando mancanze e aspettative per proporre soluzioni realistiche.

Ringrazio il Gruppo Insieme e ciascun componente per il lavoro di squadra, lo scambio sempre propositivo.

Oggi rendiamo pubblico il programma amministrativo.

A tutti i principatesi
Questo programma è frutto di una scelta politica e sociale, 
dettata dall’amore per Marano Principato, il suo territorio, la sua gente. 
È il risultato del confronto costante con i concittadini, il consiglio comunale
e quanti hanno deciso di supportare il gruppo Insieme.
L’obiettivo di ogni azione che troverete al suo interno è la RIGENERAZIONE DEL TERRITORIO, insieme ALLA COMUNITÀ, necessaria per lo sviluppo e la valorizzazione dei luoghi, per promuovere la condivisione e la solidarietà tra cittadini, a garanzia di un benessere a lunga durata.

Marano Principato ha bisogno di una classe amministrativa preparata, sempre presente che accompagni i cittadini ad affrontare le sfide del presente e progettare un futuro a misura di tutti. 
Una squadra coesa, motivata e disposta, con alto senso di responsabilità, a lavorare per il bene comune.
È tempo di ricominciare. Insieme.

Noi siamo pronti, e voi?

Pagine di vita

Per crescere è indispensabile sentire di appartenere a qualcosa e a qualcuno: un amore, un’ideologia, una bandiera, una fede, un amico, un maestro, un mito” – scrive Paolo Crepet.

Io sono cresciuto con l’amore per Marano Principato. Da quando sono arrivato in paese il senso di appartenenza è stata la carica di ogni mia scelta come giovane, uomo, cittadino e persona politicamente impegnata.

Dal 2013 ho iniziato a raccontare le attività, le iniziative e i traguardi con e per la comunità su questo blog, per informare e nello stesso tempo far vedere una Marano Principato positiva, viva e attiva. La Marano Principato dell’innovazione, dell’aggregazione, della cultura. 

96 articoli dedicati ai cittadini perché tutti possano leggere la Marano Principato delle possibilità.

Possibilità di innovazione, come nel 2014 la valorizzazione del Premio Pandosia finanziato da Fondazione Vodafone, costruito in sinergia con aziende e associazioni, ma soprattutto giovani, del territorio. Un progetto che ha visto i ragazzi delle scuole superiori dare vita a un Premio Pandosia fuori dall’ordinario.

Una Marano Principato capace di mettere insieme un partenariato di 13 associazioni come è stato per l’organizzazione del Centro di Aggregazione Giovanile CAG “C. Baccelli”.

Una Marano Principato che crede nella condivisione, nella collaborazione.

Ogni tassello fino ad oggi è stato fondamentale per creare i presupposti giusti per le azioni future a favore della crescita di Marano.

Per questo se tornassi indietro rifarei tutto quello che ho fatto con la stessa energia. Il motivo è che il senso di appartenenza non si esaurisce col tempo. Marano Principato per me è sempre stato e sempre sarà il luogo da proteggere nel senso puro del termine. Proteggere deriva, infatti, dal composto latino pro = avanti e dal verbo tegĕre = coprire, significa letteralmente “coprire ponendosi avanti”.

E non mi tirerò mai indietro, altre pagine di storia aspettano di essere scritte, scriviamole insieme.