Pressione fiscale in diminuzione grazie ai cittadini!

Il 30 luglio 2015 si è riunito a Marano Principato il Consiglio Comunale per discutere della manovra tariffaria 2015.
Tale manovra ha generato per i cittadini un risultato positivo in termini di pressione fiscale.
Tutte le tariffe sono rimaste invariate, ad esclusione di un lieve aumento, dopo ben nove anni, del costo complessivo del servizio idrico di 25.000 €, derivato principalmente all’aumento della tariffa So.Ri.Cal. per l’acqua acquistata ed un aumento del costo della depurazione dovuto da Valle Crati, mentre si registra una sensibile diminuzione del costo del servizio di raccolta rifiuti di ben 85.000 €, dovuto alla riduzione della spesa prodotta dagli ottimi risultati del Porta a Porta spinto.
Pertanto i cittadini verseranno, complessivamente, al Comune, per il 2015, un importo inferiore rispetto al 2014 pari a 60.000 €.

Il messaggio che si vuole lanciare ai cittadini, con la riduzione della pressione fiscale, è che il loro impegno, pronto a sostenere con l’azione quotidiana un progetto come il Porta a Porta Spinto, relativo al servizio raccolta rifiuti, venga subito ripagato con la previsione per il 2015 di una tassazione ridotta rispetto al 2014; questo sarà riscontrabile sulle prossime bollette Tari.
Tutta la maggioranza ringrazia i cittadini ed invita a continuare su questa strada per rendere Marano Principato, anche nel servizio rifiuti, modello positivo per gli altri comuni.

Differenziare i rifiuti, quindi, oltre ad essere indispensabile per garantire un pianeta vivibile ai nostri figli, è utile in termini economici in quanto diminuisce notevolmente i costi di gestione del servizio rifiuti.
La determinazione dell’amministrazione comunale di Marano Principato ancora una volta viene premiata con un risultato positivo per i cittadini.
Ci sarebbe piaciuto avere, con i colleghi dell’opposizione, un confronto su questi temi e, magari, discutere su questa riduzione di spesa che va a tutto vantaggio dei cittadini, ma purtroppo il piacere ci è stato negato per l’assenza in Consiglio di quest’ultima.

Pubblicità

Convegno su Garanzia Giovani

Martedì 14 marzo ho partecipato da relatore al convegno organizzato dal Comune di Marano Principato con il Comune di Castrolibero per presentare e discutere di Garanzia Giovani.
Presenti al convegno i sindaci dei comuni organizzatori della manifestazione, l’assessore Marco Porcaro del Comune di Castrolibero, i consiglieri regionali Orlandino Greco e Franco Sergio e l’assessore regionale Carlo Guccione.

garanzia-giovani-2

Garanzia Giovani è il programma europeo che favorisce l’avvicinamento dei giovani tra i 15 e i 29 anni al mercato del lavoro offrendo, entro un periodo di 4 mesi dall’inizio della disoccupazione o dall’uscita dal sistema di istruzione formale, opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro.

Per aderire a Garanzia Giovani Calabria è necessario registrarsi al portale e compilare la domanda di adesione. L’operazione di adesione restituirà nome utente e password con cui perfezionare la registrazione.

A seguito di ciò, entro 60 giorni, il Centro Impiego scelto sarà incaricato di effettuare il primo contatto al fine di concordare un percorso di azioni (patto di Servizio) finalizzato ad offrire, entro 4 mesi dalla stipula del Patto, un’opportunità di lavoro o formativa.

Tanti giovani presenti al convegno hanno avuto modo di conoscere questa opportunità che la Regione Calabria sta promuovendo per accompagnarli nel mondo del lavoro.

Per ulteriori approfondimenti: www.garanziagiovani.gov.it

Avviata la fase di costituzione del partenariato Gal sud cosentino

Nel mese di ottobre il Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020, ha reso note le modalità e le procedure per la presentazione di proposte di Partenariato e di strategie di sviluppo locale, volte a promuovere e rafforzare la capacità progettuale e gestionale locale, migliorare la partecipazione della popolazione locale alla definizione delle politiche, creare un sistema organizzato tra i diversi settori dell’economia rurale incentrato su uno sviluppo integrato ed eco-compatibile finalizzato a valorizzare le potenzialità locali inespresse, aumentare l’occupazione, favorire la diversificazione economica, ridurre lo spopolamento delle aree e rompere l’isolamento.

L’obiettivo dell’invito è la raccolta di elementi utili a selezionare territori rurali omogenei, partenariati e reti territoriali efficaci e di qualità, che si candidano a contribuire alla strategia regionale di sviluppo locale.

g3

Tale invito costituisce la prima fase di un percorso che prevede successivamente la pubblicazione del “Bando per la costituzione di Gruppi di Azione Locale (GAL) e di presentazione dei Piani di Sviluppo Locale”(PSL).

Il soggetto che intende candidarsi è un partenariato espressione del territorio, ampio e aperto che comprende attori che assumano un ruolo attivo nei progetti. Il partenariato dovrà rappresentare gli interessi di una specifica area del territorio regionale.

Su tali aree omogenee, sarà avviato un processo di selezione delle strategie di sviluppo locale in grado di individuare i partenariati locali più pronti e più capaci di programmare ed implementare una strategia di intervento “innovativa”, basata su un’analisi puntuale del territorio e su obiettivi limitati, chiari e misurabili e di interesse per l’intero territorio omogeneo.

Il Partenariato deve essere composto almeno da soggetti i cui interessi sono direttamente legati agli obiettivi del PSR 2014-2020, rappresentanti delle organizzazioni espressione della società civile e da soggetti pubblici e privati che per propria missione si occupano stabilmente delle materie sulle quali la strategia di sviluppo si basa.

In tale ottica su proposta del Gal Savuto nel mese di novembre si sono tenuti una serie di incontri mirati a costituire un partenariato tra i territori dei comuni del Gal Savuto, i comuni delle Serre cosentine ed i comuni del basso Tirreno cosentino.

g2

Per il comune di Marano Principato su delega del sindaco sto seguendo tale fase di lavoro aderendo anche alla costituzione del comitato tecnico che coordinerà la fase di costituzione del partenariato e la fase successiva di programmazione e progettazione del piano di sviluppo.

Nel corso degli incontri sono emersi tanti spunti di riflessione e le possibili opportunità che il nostro territorio potrà sfruttare se il partenariato risulterà selezionato dalla Regione Calabria in seguito al bando di selezione dei Gruppi di azione locale.

Gli ambiti tematici di programmazione della strategia LEADER nel PSR Calabria sono i seguenti:

  • sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali (agro-alimentari, artigianali e
    manifatturieri);
  • turismo sostenibile;
  • cura e tutela del paesaggio, dell’uso del suolo e della biodiversità (animale e vegetale);
  • valorizzazione e gestione delle risorse ambientali e naturali;
  • valorizzazione di beni culturali e patrimonio artistico legato al territorio;
  • inclusione sociale di specifici gruppi svantaggiati e/o marginali;
  • reti e comunità intelligenti.

Il partenariato dovrà fare una prima sintesi entro il 2 di dicembre data in cui scadrà la manifestazione di interesse pubblicata dalla Regione Calabria.

#LaGiustaDirezione | Insediamento Commissione per il Programma PD Calabria

Giovedì 3 aprile si è insediata, presso la sede regionale del Partito Democratico Calabrese, la commissione per il programma politico del Pd Calabria; fra i presenti, oltre al coordinatore Giovanni Manoccio, i dieci coordinatori dei tavoli di discussione sulle tematiche individuate nell’ultima riunione del 6 marzo.
Ogni coordinatore, nel corso del mese di marzo, ha elaborato un testo di proposta programmatica sul tema di riferimento partendo dagli spunti emersi nell’ambito della manifestazione “La Calabria Cambia Verso” e da altri incontri promossi tra gli addetti ai lavori, i tesserati e i simpatizzanti del PD.

Il testo da me elaborato come coordinatore del tavolo sul tema agricoltura raccoglie una serie di proposte ed analisi emerse da circa tre mesi di lavoro e di condivisione con calabresi che credono l’agricoltura una risorsa indispensabile per lo sviluppo della nostra terra.
Nel corso dell’ultimo incontro ci siamo organizzati su come procedere per fare sintesi ed arrivare al programma definitivo in circa due mesi.
L’entusiasmo e la voglia di mostrare come desideriamo e sogniamo la Calabria emerge in ogni incontro della commissione; sto riscoprendo, in questa esperienza, come la Calabria che desidera voltare pagina esista ed è ansiosa di avviare questa nuova fase già concreta a livello nazionale.

Scarica il Testo Agricoltura

#LaGiustaDirezione | Programma PD Calabria, Lamezia Terme

Siamo ripartiti da quanto è emerso dai tavoli di Gioia Tauro, durante la manifestazione “La Calabria cambia verso con Gioia“, per iniziare il lavoro di stesura del programma politico del Partito Democratico Calabrese per le prossime elezioni regionali.

Primo obiettivo dell’incontro, tenutosi giovedì 6 marzo a Lamezia Terme presso la sede regionale del PD, è stato quello di individuare le aree tematiche su cui delineare il programma e, a tal proposito, partendo dagli argomenti trattati nei 27 tavoli della Leopolda Calabrese, abbiamo individuato dieci ambiti per cui verrà nominato un coordinatore che raccoglierà e farà sintesi delle diverse proposte ed idee manifestate dalla base del partito e dalla società civile sensibile alle tematiche affrontate.

Uno dei dieci ambiti riguarda il settore Agricoltura ed io avrò il compito e la gioia di coordinarlo, un settore a me molto vicino che rappresenta per la Calabria una risorsa ancora per molti aspetti sconosciuta e, quindi, non ancora considerata, in modo adeguato, un elemento di sviluppo per il sistema economico e sociale calabrese.
Continuerò il lavoro iniziato a Gioia Tauro, dove ho avuto modo di coordinare un primo momento di riflessione sull’agricoltura, e il documento, frutto di quel primo incontro, sarà la base per l’avvio delle nuove condivisioni che si terranno nei prossimi giorni per arrivare ad un documento conclusivo e di sintesi.

#RipartodalNoi, questo è lo slogan che dovrà caratterizzare l’azione politica del Partito Democratico Calabrese se si vuole concretamente dare risposte positive ed immediate ai cittadini della Calabria, un territorio che sta vivendo questi anni tra mille difficoltà e che soprattutto ha perso l’orientamento smettendo di guardare al futuro, proprio e dei suoi figli, con speranza.
Riparto dal Noi perché per dare valore alla nostra terra bisogna riscoprire e valorizzare la vocazionalità del territorio, quindi, per la nostra amata Calabria, deve apparire scontato e risolutivo ripartire dall’agricoltura, un settore che pur avendo caratterizzato la storia calabrese, nello stesso tempo, si presenta ancora molto giovane e per diversi aspetti vergine.

 

#LaGiustaDirezione

È stata una domenica entusiasmante quella trascorsa a Gioia Tauro, in occasione dell’evento “La Calabria Cambia Verso con Gioia“, per discutere con tanti democratici del futuro che vogliamo per la nostra cara Calabria. Si sono registrate circa 500 presenze, un risultato oltre le aspettative che dà tanta fiducia e speranza nel PD che si sta cercando di costruire.

Nel corso della giornata i presenti si sono divisi in gruppi di lavoro fra i 27  tavoli, preparati per l’occasione, e a me è spettato il compito di coordinare il gruppo dedicato al tema dell’agricoltura (il mio intervento). Nel corso della discussione, tanta la partecipazione di giovani imprenditori agricoli, rappresentanti di associazioni di categoria, giovani laureati e semplici appassionati di agricoltura.
A conclusione dei lavori di gruppo ho relazionato, insieme agli altri coordinatori, su ciò che è emerso dal confronto.

Credo che questo sia il Partito Democratico di cui ha bisogno la Calabria, un partito aperto, che dia speranza e che miri a valorizzare le risorse e le eccellenze della nostra regione.

La Calabria cambia verso con GIOIA

Domenica 9 febbraio coordinerò il Tavolo di Lavoro sul tema “Agricoltura in Calabria”  che si  terra nel corso della manifestazione “La Calabria cambia verso con GIOIA”, organizzata  presso Palazzo Baldari del Comune di Gioia Tauro alle ore 10,00.
La manifestazione prevederà la presenza di 24 tavoli tematici in cui si cercherà di trarre spunti per l’azione politica del Partito Democratico Calabrese per i prossimi anni. L’evento curato dall’area Mozione Renzi Calabrese, rappresenta un’occasione  molto importante per i cittadini, le  istituzioni locali, gli imprenditori, gli studenti, i professionisti, le associazioni di categoria, le associazioni di volontariato, culturali e ambientaliste presenti sul territorio per confrontarsi direttamente con i dirigenti nazionali del PD, su cosa può fare, per la Calabria, un partito che si sta profondamente rinnovando con Matteo Renzi.
Il tavolo di lavoro porrà al centro esperienze e testimonianze sulle potenzialità del settore agricolo Calabrese, al fine di definire uno scenario condiviso per un progetto di sviluppo locale.

L’Italia Cambia Verso

Si sono concluse domenica 8 dicembre le primarie del Partito Democratico per l’elezione del Segretario Nazionale che hanno visto vincere con molti consensi il giovane Sindaco di Firenze Matteo Renzi.
Credo che la figura di Matteo Renzi rappresenti per l’Italia la speranza di ricostruirsi e ripartire proprio da quei valori che la caratterizzano e non solo da elementi economici.
l’Italia è cultura, protagonismo, partecipazione, turismo, ambiente, e proprio da questi elementi bisogna ripartire.
Occorre rimettere al centro della discussione questi temi iniziando ad ascoltare e sostenere le iniziative che arrivano dalle nuove generazioni e Renzi rappresenta, con autorevolezza e determinazione, una generazione che ha voglia di costruire il proprio futuro prendendo il buono che le generazioni precedenti hanno lasciato ed eliminando, senza indugi, gli aspetti negativi.
Non è più tempo di aspettare, rimandare e guardare gli altri agire; dobbiamo investire per la nostra amata Italia le tante professionalità, frutto dei sacrifici dei nostri genitori che hanno creduto nella nostra formazione.
La speranza rappresenta per il cristiano un elemento indispensabile della propria vita; agire e vivere con speranza alimenta il quotidiano con molte vittorie ma anche tante sconfitte che ci formano e ci rendono uomini. Approcciarsi alla vita con speranza ci da uno spunto in più per investire i nostri talenti.
Questi, i pensieri che ho voluto condividere, nati dall’affermazione di Matteo Renzi nel Partito Democratico; la sua eperienza deve spronarci ad osare e a non demandare ad altri, spesso con troppa facilità, la responsabilità del cambiamento.